Sifnos, l’isola che profuma di cannella

pubblicato in: All posts, Europa, Laura | 1

di A. Laura

Se non avete ancora un programma per questa estate instabile, c’è una bella  possibilità da prendere in considerazione: Sifnos, una delle isole più autentiche dell’arcipelago delle cicladi!

Sifnos (Σίφνος) è un’isola piccolina e meno gettonata delle sorelle maggiori Santorini e Mykonos, ha una superficie di 74 Km2, lungo i quali si espandono le candide case bianche tradizionali.

Le  temperature massime in estate sono sempre mitigate dal Meltemi, il vento del Nord già noto ai tempi dei Greci.

sifnos dal centro all'orizzonte

Non appena la nave attraccherà a Sifnos la prima cosa che vedrete sarà il piccolo villaggio di Kamares, porto dell’Isola, unico luogo d’accesso ad oggi e punto di partenza per le spiagge più belle. A sinistra del porto c’è la chiesa di Ayia Maria, dalla quale è possibile godere di uno dei più bei tramonti di Sifnos, mentre sulla collina che sovrasta Kamares è possibile vedere il Monastero di AyiosSimeon.

Le spiagge più belle dell’isola si trovano nella costa orientale. PlatisYalos è la spiaggia più famosa e una delle più belle delle Cicladi. Nei dintorni si trova il monastero della Panaghia Chryssopighì (Santa patrona dell’isola), costruito sopra una roccia con alle spalle il mare. All’ interno c’è un’icona miracolosa della Madonna che secondo la leggenda fu trovata in mare da due pescatori.
Seguendo la strada verso Nord si incontra poi Faros, dal quale si possono raggiungere a piedi diverse calette.

sifnos blu e bianco

Da Kamares c’è una piccola stradina da percorre in motorino o in piccoli autobus, che porta ad Apollonia, il capoluogo dell’isola. Questo piccolo percorso offre un meraviglioso squarcio dell’isola, con le sue colline terrazzate, gli alberi di oleandro, i ginepri e le chiese bianchissime. Dalla piazzetta del paese si diramano in tutte le direzioni le stradine in pietra, confinate dalle caratteristiche casette bianche cubiche con i cortili coperti da piante di glicine.

Uno dei luoghi più tradizionali di Sifnos è Artemosas, un borgo arroccato circondato da mulini a vento, cortili di gerani, gelsomini e buganville, e pasticcerie che ricoprono tutta l’isola del profumo di cannella.

Scendendo da Artemonas si incontra il villaggio di Kastro, un paesino medievale, oggi uno dei luoghi più suggestivi dell’isola, che offre la vista di un panorama mozzafiato del mare blu dell’Egeo.

sifnos 2004 097

Sifnos, più di ogni altra cosa, è caratterizzata dalla presenza di 365 chiese e monasteri  (su una popolazione di circa duemila abitanti). Una per ogni giorno dell’ anno, ogni chiesa commemora un santo del calendario e sono state costruite secondo la tradizionale architettura locale, con cupole circolari, alcune volte in blu, le quali contrastano il bianco brillante del resto della chiesa, alcune volte interamente dipinte in bianco.

sifnos e le chiese

La cucina dell’isola è considerata una delle migliori delle Cicladi, alle tradizionali specialità della cucina greca si aggiunge quella tipica dell’isola: il “Mastello”, agnello da latte cotto al forno con verdure e i dolcini miele e cannella.

Allora? Cosa aspettate?

sifnos natura incontaminata

 

Lascia una risposta