Scoprire Siena in 4 foto

postato in: 4 Foto per, All posts, Italia | 0

Clicca qui per scoprire le altre città!

Il panorama dalla Torre del Mangia

Come vedere Siena a 360°? Non c’è modo migliore che arrampicarsi per 500 scalini fin sulla cima della torre più famosa della città. La vista spazia dal Duomo e alla chiesa di San Domenico fino alla campagna che domina il lato opposto.
La Torre del Mangia venne costruita tra il 1338 ed il 1348 e prende il nome dal suo primo campanaro, Giovanni di Duccio detto il Mangiaguadagni per la sua pigrizia. Buona parte della salita avviene su una scala a chiocciola stretta tra le mura in pietra, di sicuro però gli scorci durante la salita e il panorama che si gode dall’altezza di 102 metri valgono ampiamente l’impresa.

Siena-4-foto-panorama-torre-mangia

Bambimus, il Museo d’Arte per Bambini

Abbastanza sui generis, il Museo d’arte per bambini di Siena, è una delle poche realtà in Italia che si occupa del rapporto tra i più piccoli e l’arte. Rispetto ad altri musei rivolti all’infanzia quello di Siena punta ad un approccio diverso, ponendo la didattica, e non l’aspetto ludico-creativo, in primo piano.
Scultura, pittura, illustrazione, video, cinema e teatro sono le sezioni del museo, le attività e i percorsi sono realizzati in modo tale da venire incontro a quelle che sono le esigenze e le aspettative dei più piccoli.

Siena-4-foto-santa-maria-della-scala-2

L’Osteria del Gallo Nero

Il Gallo Nero riporta il medioevo sulle tavole senesi. Un’osteria che sorge nel cuore del centro storico che  si distingue per la ricerca delle tradizioni di una volta, creando piatti semplici e gustosi. Prima ancora che in cucina, quello de Il Gallo Nero è infatti un lavoro di ricerca, che coinvolge studiosi degli usi e consumi medievali. Dal vino alla carne, dai cereali ai legumi, passando per l’olio e i pecorini fino, ovviamente, ai dolci, ogni singola pietanza rievoca la storia e le tradizioni di questa terra.
Anche l’ambiente che vi accoglierà è arricchito da dettagli: l’insegna è realizzata sulla base di un modello di un’osteria del ‘400, le vetrate invece si inspirano a antichi disegni di Duccio da Buoninsegna.

Siena-4-foto-osteria-del-gallo-nero

Le Fontane delle Contrade

Siena è il Palio e il Palio sono le Contrade. Un itinerario che si occupi di Siena senza citarle resta sempre incompleto, perciò un modo originale per scoprire le 17 contrade che si sfidano per la vittoria in Piazza del Campo è scoprire le fontane. Luogo di ritrovo della gente, dove in epoca medievale ci si procurava l’acqua, si faceva il bucato e ci si confrontava sulla vita contradaiola. Le fontane sono ancora oggi un simbolo e ognuna di esse racconta una storia, scoprirle attraverso una bella passeggiata di Trekking urbano permetterà di sbirciare l’aspetto più intimo di Siena.

Clicca qui e scarica la mappa dell’itinerario

Siena-4-foto-fontana-dellaquila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.