Nel cuore dell’Otium romano

postato in: All posts, Campania360°, Italia | 98

Non è semplice scovare l’ingresso delle ville romane che ricordano dove un tempo sorgevano i sobborghi di Stabia e Oplontis. Ville di nobili personaggi, governanti del mondo antico, che da queste parte, ai piedi del Vesuvio venivano a passare le loro giornate d’otium.

Oggi Stabia e Oplontis sono siti archeologici poco in vista; nulla in confronto alla magnifica Pompei e alla sua gemella Ercolano, ma che insieme al fascino della storia riescono ad offrire anche un angolo di tranquillità.

Seppellite durante l’eruzione del 79 d.c. e riportate alla luce in epoca borbonica le ville appartenevano a veri e propri centri urbani periferici, sottoposto amministrativamente alla giurisdizione di Pompei e caratterizzati dalla presenza di monumentali edifici di diversa destinazione: la Villa di Poppea, Villa San Marco e Villa Arianna, grandiose e lussuose residenze, ed edifici come la Villa di Crassius Tertius, un’antica fattoria dove si lavoravano i prodotti della terra.

Le ville residenziali sono il più classico esempio di ville di otium, circondate da vasti quartieri abitativi per la servitù, strutture termali, portici e ninfei splendidamente decorati,  edificate in prossimità della costa, in posizione panoramica, dove, anche per la salubrità del clima, chi vi abitava poteva ritemprare il corpo e lo spirito lontano dalla vita caotica della capitale.

Passeggiare tra le antiche mura di queste residenze richiama i fasti e l’ostentazione della ricchezza che resero i romani grandi mastri nell’arte del godersi i piaceri della vita. Le ricche colonne che ancora oggi abbelliscono i giardini, gli enormi ingressi, i ricchi affreschi dai colori vivaci e dalle raffigurazioni esotiche, le enormi piscine e fontane che affacciano sul panorama sono alcuni dei fattori che lasciano a bocca aperta.

Si passeggia nel silenzio della storia e si resta stupiti che dopo circa 2000 anni questi edifici trasmettano ancora fascino e grandezza.

 

 

98 risposte

  1. stornobrzinol

    You can definitely see your expertise in the work you write. The world hopes for more passionate writers like you who are not afraid to say how they believe. Always go after your heart.

  2. tadalafil at walmart cost

    The other day, while I was at work, my sister stole my iPad and tested to see if it can survive a
    forty foot drop, just so she can be a youtube sensation. My iPad is now broken and she has
    83 views. I know this is completely off topic but I had to
    share it with someone! https://atadalafil.online/

  3. cephalexin 500 mg for sinus infection

    Have you ever considered about including a little
    bit more than just your articles? I mean, what you say is important
    and everything. However think of if you added some great graphics
    or video clips to give your posts more, “pop”! Your content is excellent but with images and clips, this blog could definitely be one of the most beneficial in its field.
    Awesome blog! http://antiibioticsland.com/Cephalexin.htm

  4. zovre lioptor

    Hmm is anyone else encountering problems with the images on this blog loading? I’m trying to figure out if its a problem on my end or if it’s the blog. Any feedback would be greatly appreciated.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.